A Tuscia in Jazz Festival il Sinarmonico duo di Aldo Bassi e Giovanni Imparto il 26 luglio ore 21.45

Il 26 luglio alle ore 21.45 al Muvis Museo del Vino di Castiglione in Teverina un altro grande evento con il duo capitanato dal trombettista Aldo Bassi.

Mercoledì 26 luglio al Tuscia in Jazz è il momento della tromba, uno degli strumenti più affascinanti nel jazz. E chi meglio di Aldo Bassi, uno dei migliori trombettisti italiani e apprezzatissimo docente di conservatorio, può rendere omaggio a questo splendido strumento. Da anni Aldo Bassi porta avanti un lavoro di sperimentazione nell’utilizzo della tromba, come ad esempio lo splendido progetto Metal Jazz Trio dove arriva ad utilizzare effetti tipici della chitarra elettrica creando sonorità impensabile per lo strumento. Il 26 luglio al Tuscia in Jazz Aldo Bassi presenterà il suo nuovo progetto in duo con Giovanni Imparato, percussionista da sempre interessato a molteplici forme di espressione musicali quali Salsa, Jazz, Funky e Etnica, e anche lui da sempre artista poliedrico. Il progetto “Sinarmonico” nasce dal desiderio che Aldo Bassi e Giovanni Imparato hanno avuto nel voler unire la sonorità della tromba e quella delle percussioni senza l’ausilio di accompagnamento armonico o di strumenti elettronici. Il termine Sinarmonia può essere interpretato come “senza armonia” (senza accompagnamento armonico, appunto) oppure come una simbiosi, un qualcosa che agisce in armonia, essendo il suo significato il contrario di disarmonia. I due musicisti si conoscono da molti anni e hanno collaborato in più progetti, ma questo duo è inedito e assolutamente originale, scaturito dall’amore per il suono degli strumenti reciproci. Il repertorio attinge dalla musica latinoamericana con dei veri e propri classici, ma non mancano brani di tradizione napoletana, originali o totalmente estemporanei. Dopo il concerto del Sinarmonico duo il festival continuerà con il doppio appuntamento di giovedi 27 luglio con il pianista cubano Fabio Almazan e il suo piano solo e il concerto del trio Musicvox di Elisabetta Antonini, Alessandro Contini e Alessandro Gwis, rinviato il 24 luglio per pioggia al 27. Il giorno seguente sarà finalmente il momento del quartetto di Linda Oh, star nascente dal jazz internazionale, insieme a Ben Wendel, Mattew Stevens e Rudy Roystone. Gran finale il 29 luglio con la Night in Jazz, la notte bianca del jazz, con oltre 100 musicisti coinvolti in concerti jazz e blues al Muvis e la novità con lo spettacolo Passeggiata Racconto di Antonello Ricci sulla musica e sul vino. Gli spettatori durante il festival potranno cenare o bere all’Enoteca Muvis Museo del Vino, prenotando al 335 6079041, e visitare i cinque piani del Museo del Vino, fino all’incredibile “Cattedrale”, cuore della cantina del Museo. I biglietti dei concerti, tutti a 10 euro, possono essere acquistati sul posto o online su www.ciaotickest.com. Per info visita www.tusciainjazz.it o Facebook/tusciainjazz.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...